Udinese, così proprio no… non mi vai a genio

Articolo d’opinione di CARMINO DEOTTI

Lo stadio tutto applaude per ricordare Davide Astori deceduto un anno fa a Udine in albergo “LA’ DI MORET”sede solita per il ritiro degli ospiti. Sentita ancora la commozione per la dipartita di questo “Capitano” suia pur di una squadra avversaria…

UN PUNTO ALLA VOLYA PAREGGIANDOLE TUTTE( che fortuna per questa squadra nel caso specifico,ma… si dice tutto ma esiste anche il contrario di tuttu…)ARRIVEREMO A 30 PUNTI, FORSE?.

E’ ARRIVATO L’ANNO DELLA RETROCESSIONE? CERTO E’ CHE DA TROPPI ANNI CONTINUA QUESTA SOLFA DI SALVEZZE PRODIGIOSE ALL’ULTIMO “MINUTO” COSA CHE NON SEMPRE RIESCE… SE GINO POZZO PENSA AL WATFOR RIMANGA A LONDRA E PACE. DIVERSAMENTE ACCONTENTI LE TIFOSERIE E INDICHI COSA VUOLE ANCHE SE LA SQUADRA CHE E’ STATA COSTRUITA ( DA CHI???….) MANCA, GIOVANI O NO SI VOGLIA, ( NON DEVE ESSERE SCUSANTE…) DI QUALITA’ OLTRE CHE DI ESPERIENZA,MANCA LA VOLONTA’ E LA VOGLIA DI SACRIFICARSI CRESCENDO, CON TUTTO RISPETTO CIO’ CHE NICOLA SOSTIENE SEMPRE IN CONFERENZA STAMPA SU QUEST’ULTIMO PUNTO, NON DICE NULLA IN QUANTO SOSTENERE CHE LA SQUADRA HA GIOCATO ALLA GRANDE TROPPO BREN CHE VADA PER UN PAREGGIO GRAZIE A Dio o a macabre sconfitte non paga. COSì NON VA SI ROVINA L’AMBIENTE e la fama di giocatori e allenatori a suo tempo appartenuti a questa realta’ ALLA GRANDE,

Non pare giusto né forse auspicabile, salvare una squadra che bene che vada arranca in malo modo ma non e’ in grado di esprimere il calcio in sé, tralasciando il calcio moderno troppo logico-matematico a geometrie variabili. Ponderiamo per un calcio semplicissimo come quello di questa squadra che non è simbolo della migliore ingegneria, ma tant’è deve volere o volare crescere e ora non ha più tempo, anche l’ultima del Campionato di questo passo fa vedere i sorci verdi, in casa ( a differenza di un tempo…) come fuori guardando ai risultati raggiunti.

Contro la Fiorentina questa squadra ha fatto di tutto per andare in vantaggio,giocando un buon primo tempo, per la cosi detta PAX ROMANA O SOCIALE riappacificandosi con le tifoserie,cosa che stavolta queste ultime non hanno risposto alla stessa stregua, mentre poi il solito errore difensivo, lasciando il dente scoperto su Emidilson che riceve palla,vede il buco e tira uno stupendo tiro ad effetto e forte capace di tradire su rimbalzo e effetto a rientrare l’ottimo portiere Muaao, capace di un grande lavoro in partita e ottime parate,senza di lui chissà…senza disprezzare Scuffet ma Musso può diventare un Campione tra i portieri, chi lo critica o lo ha criticato a qualsiasi titolo nel tempo è fuori strada o fuori dal mondo del calcio, concedendo alla Fiorentina il gol del pareggio al 20’. ( soliti tifosi friulani,quando Musso non ci sarà più magari lo rimpiangeranno sicuramente… troppo strani costoro…) Mentre il GOL dell’Udinese à stato segnato di testa molto bene da S. LARSEN, che ha ricevuto palla da gioco inattivo ovvero su calcio d’angolo. Si critica pure Berhami ma lo stesso ha fatto una grandissima partita,ricordandoci che la Fiorentina sta giocando per entrare in Champions o male vada in Europa League. Fischiato e troppo De Paul un altro ragazzo pur pieno di difetti caratteriali ma dotato di un grande carisma e una grande capacità calcistica che sicuramente lo farà diventare nel tempo un Campione in questo mondo. La Fiorentina è stata galvanizzata dalla vittoria per 7 a contro la Roma in Coppa Italia,Roma che forse non aveva ne voglia ne forse gli interessava la Coppa, quindi strada facilitata in questo modo per la Fiorentina. In Campionato un gol porta se riesci a vincere la posta in gioco 3 punti,per sicurezza se possibile vanno segnati altri,altrimenti anche il risultato minimo ma positivo ti porta punti che l’Udinese troppo spesso rifiuta così come troppo spesso regala come accaduto in questo Campionato. Nicola o corregge il tiro o la serie B meglio la retrocessione è dietro l’angolo,servirà da purgatorio a questa squadra peccaminosa mai potesse accadere un tanto con tutti gli scongiuri possibili. Le prossime partite a partire da Torino ci diranno o indicheranno ulteriormente la verità, il Bologna ci è dietro a 2 punti di distanza con il nuovo allenatore battendo nientemeno che l’Inter in casa. Ora a Udine allarme Rosso e sarebbe un peccato rovinare tutto. Sperando che Sandro sia recuperato in tempore e tutti i più anziani ed esperti mettendoli da titolari in campo incluso Okaka con Pussetto, visto che il bravo Lasagna di testa non ce la fa a saltare e poi il resto… . De Pauòl salvo quualche peccatuccio ha messo in difficoltà più volte la Fiorentina, bloccandogli o controllandogli il gioco,così come Berhami,Fofana,Mandragora e D’Alessandro ognuno nel proprio ruolo. Manca la personalità e la coesione di squadra cosa essenziale per l’Udinese per trovare la qualità di squadra che manca ancora individualmente. Peccato per l’errore di De Paul in apertura del match che spèedisce al diavolo un pallone che non poteva sbagliare, sfortunato ancora una volta (?…),ma si concentri per leprossime,ad ogni modo il suo posto a nostro modo di vedere è da esterno a rientrare

Il sostegno delle tifoserie è una favola in queste condizioni, anche un bambino dell’asilo sa fare quello che stiamo vedendo e senza essere sostenuto. Il sostegno serve per aiutarsi moralmente ma la voglia di vincere la determinazione,la giusta cattiveria dele essere della suadra tutta priva di Campioni e, per questo deve giocare in quanto squadra. Di più ci vogliono giocatori che imparino a giocare per così dire ,carichi di autostima e voglia, a “memoria” e in gran velocità,co che non si è vista né con Velasquez meno con Nicola che è stato finora capace di migliorare un qualcosa me non l’essenziale e non rimane più tempo se veramente vogliono salvarsi,di più dovranno battere il Torino senza se ne ma e non solo e non farsi mettere sotto dalle grandi ed è una parola. Speriamo che i Sandro ultimi arrivati i De Maio (già visto in campo vs la Fiorentina, ma deve affermarsi di più negli inserimenti difensivi ma anche in attacco, qualora discenda , per fare questo deve conoscere i compagni bene).

Se in settimana la squadra non cresce in settimana alla grande e ulteriormente a Torino sarà un’altra buca a vuoto, cosa imperdonabile, se hanno le palle le tirino fuori si usa dire volgarmente ma a volte non si sbaglia… .

Nasce al 12’ la prima grande occasione con Mandragora e D’Alessandro in azione che vede infine servito De Paul che poco fortunato stecca pur avendo di fronte solo il portiere scaldando il palo. Al 20’ corne per i casalinghi De Paul fa un tiro di grande precisione servendo Berhami che a sua volta vede Ekong poco compattibile con il gol, fuori di pochissimo,bene comunque segnassero di più. Chiesa sempre in partita mentre Ekong gli sbarra una prima volta la strada,ripettendosi con un gran tiro da un tiro in calcio d’angolo Ekong si ripete la palla finisce sulla testa Milenkovis che spara potente e preciso concedendo una di quelle paratone a Musso che è un piacere vedere. Al 56’ nella ripresaa corner tiro di De Paul e come già detto colpo di testa magistrale di Larsen dopo la discesa di un ottimo Pussetto che tira ma il portiere non trattiene mentre Larsen si allunga e gol del vantaggio.. Sul pareggio della Fiorentina Fofana omette o non arriva a saltare favorendo il servizio a vantaggio della Fiorentina per la quale Edimilson pareggioa il conto. Al solito dal pareggio in poi l’udinese penserà prevalentemente a diffendersi,invale quindi che i giocatori continuinio a parafrasare “ abbiamo fatto una grande partita…buona forse…meglio di altre….ma non grande…a ca niscciun è fess…”.-

L’Udinese chiude la partita con 3’ di recupero su uno striminzito pareggio per 1 a 1 ed è stata fortunata. La Fiorentina aveva incluso tra i titolari 5 giocatori che aveva fatto 3 partite in settimana.

Ora sevono tutti i Badu i Barak in ottima forma sono mesi che non si vedono,infortuni di che tipo???…,non si capisce, Theodor…. Dove stanno e sopratutto a cosa servono bando ai bla bla..continui.

La tifoseria ha sbagliato tutto,la protesta andava fatta all’inizio del Campionato al momento del mercato,ora è più dannosa che altro non sostenendo la squadra che potrà addesso dire “NON CI AVETE SOSTENUTO NEL MOMENTO DEL BISOGNO…” . La protesta può essere utile se breve e costruttiva ma nelle condizioni attuali con i rischi in ciorso,troppo tardiva quindi può non servire a nulla, dannosa e potrebbe rivelarsi per nulla intelligente, sia che i Pozzo chiamati in causa rispondano o no, la squadra in questo modo segnerà uil suo destino senza bisogno dei tifosi e sarebbe un grandissimo risultato da mettere alla fine in prima pagina. In campo ci va la squadra deve essere motivata e non timorosa, mentalmente deve essere pronta ma se le tifoserie continuano non sarà così o potrebbe non esserlo comunque… .

Don NICOLA la smetta di promuovere comunque tutti dalla squadra ai tifosi e non solo….quando meritano meglio parlare loro chiaro… . E svegliarli,. .

Attenzione alla prossima potrebbe saltare il banco. Non vorremmo che questa fosse la peggiore squadra di sempre…. In verità.

La salvezza la possono avere se sapranno conquistarsela con volontà e sacrificio. Nessuno regala nulla, ne le tifoserie possono essere soddisfatte per come stanno andando le cose, malgrado tutto…