L’ennesima mazzata, per una Udinese che però piacicchia

NAPOLI vs UDINESE

( stadio San Paolo di Napoli )

risultato finale : 4 – 2

ALTRO RISULTATO DELUDENTE MALGRADO PICCOLI SEGNALI POSITIVI, TROPPO PICCOLI PER QUESTA STAGIONE.

Marcatori: YOUNES AL 17’ M- AL 25’ Callejon (solito) al 30’ Lasagna (fortunato), 35’ Fofana nella ripresa faranno festa per altri errori difensivi Milik al11’ e al 24’ Mertens. (Calci d’angolo 5 – 2 per il Napoli).-Recupero 6 più 4. Ammoniti Zielinski, Sandro per gioco scorretto (bervoso???…). Spettatori appena 20 mila.

Allenatore: Nicola???…simile e quali uguale nella sostanza anche se diverso per qualità a Velasquez,entrambi hanno prodotto pochissimo per non dire nulla e Nicola non lo si capisce nel creare moduli e assegnare i ruoli,quasi sempre giocatori confusi fuori ruolo. Al San Paolo si sa la seconda in classifica con la squadra che si ritrova è dura,ma se hai gli attributi e la rabbia e la tiri fuori con l’intensità massima al massimo impegno e velocità,qualcosa ne esce. In attacco ieri inserito Lasagna che per sua fortuna è riuscito a mandare in porta una palla,poi si sa non è una attaccante puro, mentre De Paul al saluti viene intervallato partita dopo partita in ruoli diversi non da Don Abbondio ma da Don Nicola, capace di dare quel poco che da.

Il Dg Pradè dopo la partita mai giocata con la Juve di terza fascia a Torino, sono stati presi bren 3 gol che non dovevano entrare, ieri la difesa che non funziona se non nel solo grande Musso vhe fa del suo meglio in una situazione disastrosa. De Maio concede una girata di testa nientemeno che a Milik ma è tutta la difesa che non funziona. Ter Avest troppo piatto e attendista sulla linea della difesa , ma suo il suggerimento con l’assist per il momentaneo pareggio sul 2-2-

L’Udinese e Nicola messi alle corde dall’inizio del match con un Napoli solitamente arrembante in attaccando che va in vantaggio per ben 2-0 nel primo tempo. L’Udinese pare voler dimostrare che vale almeno qualcosa e comincia a lavorare facendo ben sperare. Dai e dai riesce a pareggiare, ma stranamente a quasi la fine del Campionato l’Udinese spacciata per squadra fisica, non tiene più di un tempo o il primo o il secondo e contro il Napoli il secondo tempo è stato deleterio. Dopo un primo tempo ben giocato con il Napoli messo pure in difficoltà, ma tant’è poi il giocattolo si guasta e basta per carità. La peggiore squadra mai avuta dal Pozzo pur presenziando qualche elemento di spessore,ma manca l’allenatore capace di creare la squadra semplice dal buon gioco ma capace di essere squadra ovvero coesa. Troppe rare individualità tanto per che non vengono sempre seguite e le palle si perdono troppo spesso. Lasagna si risparmi le sue inutili lusinghe semmai in campo si impegni di più e cerchi di segnare ogni volta facendo attenzione a non errar5e. Pussetto ieri è stato grande ma gli è mancato il gol,giovane,forse voleva segnare a ogni costo e ha sbagliato di poco o di tanto,mentre De Paul non è stato adeguatemente servito, rimasto un pochino in ombra,ma lui un campione si rifarà.Larsen al solito benone. Zeegelar incolpevole bene in attacco ma poi in difesa perde Mertens che trova lo spazio per il 4-2,Zeegelar ha giocato pochissimo dopo essere arrivato a Gennaio dall’Olanda. Crescerà.

Siamo con B.Pizzul, i conti non tornano,ma lo spirito quello giusto ok, prerò la continuità non è ancora garanzia e non abbiamo un allenatore come quello dellìAtalanta. Situazione per ora disastrosa a breve però potrebbe diventare catastrofica. Facciamo gli scongiuri per non che accada quanto da noi preventivato a inizio Campionato,ma per questa squadra la salvezza un miraggio?…Ora dietro accelerano,male e lo sapevamo… .

Inutili esternazioni da Nicola che dice di non guardare la classifica in quanto mancano ancora,secondo lui,tante partite ma secondo noi non poi così tante.

I tifosi presente allo stadio,inorriditi, ma speranzosi in quanto hanno visto impegno, ma questi giocatori ci hanno insegnato troppo spesso che manca la costanza e la vcontinuità. Ora la sosta e dopo la sosta al solito….!!!!….. L’Empoli non sbaglia,il Bologna rivince per la seconda volta, il Genoa che vedremo prossimamente unica squadra capace questa volta dfi battere per la prima volta in campionato la Juve in ca per 2-0.-Sorpresa. Solo noi con Nicola…. E le galline a spasso… . Udinese a un punto dalla zona retrocessione… . Il Chievi a Bergamo condanna l’Atalanta al pareggio per 1-1,Udinese attenta. Molto attenta.

Ieri in uno scontro in uscita con Pussetto (gran lavoratore>) ha subito una botta lacero contusa magari con ematoma, curato dai medici del Napoli fasciato ha ripreso il gioco,però dopo un certo lasso di tempo è svenuto sul campo,portato all’Ospedale San Paolo in codice rosso,accertate le condizioni con tac non è stato evidenziato nulla, per fortuna,di positivo. Quindi trasferito in una clinica cale in osservazione ma non corre rischi. I nostri migliori auguri per una rapida ripresa caro Ospina.- Al suo posto ha giocato con merito Meret.

Delle dieci partite rimanenti almeno 7 debbono essere VINTE. Non sarà facile… Con questa squadra… Urge voglia e impegno.

Alla ripresa ormai in Aprile!!!…la settimana Santa con Via Crucis antipicipata per l’ Udinese, situazione quasi impossibile… .

Con tutti gli scongiuri,potevano tirare fuori prima la voglia e gli attributi… ammesso li abbiano.