L’Udinese ricomincia alla grande, tirando fuori le unghie…

Ci risiamo con la ripartenza de “Nuovo” Campionato di Calcio 2019/2020, tra i migliori auspici si spera.

Di questo avvio, come setto anche da un Campione che fu a Udine quale Amoroso, nell’intervista avvenuta nella Sala apposita dello Stadio alle ore 16,45, che ha ricordato i suoi percorsi di appartenenza al gioco e alle diverse squadre in Brasile, non ultima delle quali il Giappone prima di arrivare a Udine prima, e al Parma poi, quindi la Germania con il Borussia Dortmund .Amiamo ricordarlo con un grandissimo attaccante laterale, spalla per Bierof ecc,rimane in testa il portiere Turci,grande squadra. Ebbene, lo stesso Amoroso ( suo figlio gioca per ora con la primavera, poi si vedrà… ). Amoroso ha confermato che molto importante è stata la riconferma dell’allenatore ( malgrado suoi pregi e difetti ), quindi importanti i rinforzi con i nuovi giocatori sia in difensa come al centrocampo ma su tutto in attacco, Jajalo si sta rivelando grande. Piaciuto molto anche al Milan ( dichiarazione estemporanea di un dirigente nel post partita) al centrocampo, o dove giocava Mandragora dato che i giocatore dell’Udinese sono preparati a giocare e a spostarsi a seconda la necessità sulo campo,ovvero preparati a diversi moduli se si vuole. Che dire poi di De Paul sempre grande e speriamo rimanga ancora un anno. Musso in utile dire anche se con questa difesa ha visto ben poche palle, i difensori bloccavano tutto. Il Milan le ha provate tutte non è che non le abbia provate,ma l’Udinese in questa prima ha saputo sorprendere un po’ tutti.(Dimenticato il Ravenna e seguito). Grandissimo il sostegno delle tifoserie. Lasagna ha giocato molto bene ma sotto porta morde ancora poco,troppo forse. Il gol segnato da un ottimo giocatiore nuovo arrivato Becao di testa nel secondo tempo. L’Udinese ha controllato benissimo tutta la partita sia nelle ripartenze e i recuperi di palla che nella costruzione del gioco,molto attenta.

In settimana metteremo un seguito tempo permettendo,(abbiamo lavoro anche noi…) seguirà articolo vero e proprio. Il Milan ha manifestato a lungo contro l’arbitro pretendendo un calcio di rigore. Di fatto si è trattato di una normale strusciata non sufficiente a definire un contatto di rilievo in area di rigore. Il giocatore del Milan ha poi finalizzato una caduta evitabile, per non dire altro… Poteva starci l’ammonizione causa simulazione.

L’Udinese ha pienamente meritato la vittoria.