Con il freno a mano tirato e senza la giusta coesione non si va lontano…

Si ricomincia con il giochino al risparmio di certi giocatori, non può essere detto diversamente questo zigzagare tra un successo anche bello e una sconfitta ennesima a Firenze contro una compagine assolutamente ancora con meno qualità individuali rispetto all’Udinese che ieri non si è vista.

Quella di Firenze non era l’Udinese nota . Incominciamo a pensare che nello spogliatoio qualcosa non parli proprio di unità e coesione. Per certo non possono essere stanchi oltre al fatto che l’infermeria si sta svuotando, i nuovi rinforzi con Perreyra e Pussetto e non solo funzionano, ma qualcosa ristagna dati i rendimenti.

Ora non continuiamo a salvare e difendere Gotti che pure ieri i suoi errori di piazzamento e resa dei quinti c’erano. Notiamo che Gotti ha idee fisse su certi giocatori che magari lascia da parte mentre se utilizzati girano al massimo.

Per contro vediamo sempre Lasagna che pure ieri non solo non ha segnato, ma ha sparato palle qua e la. Non è possibile per un giocatore di serie A che di più è un attaccante, almeno in teoria… Gotti i giocatori li ha ma prosegue fosse questione di modulo con il 3-5-2 anche se una difesa a 4 e un attacco più mobile con i trequartisti a fornire palle in abbondanza, data l’abbondanza di uomini di una certa qualità ci sono. Dopo 5 partite l’Udinese viaggia con soli 3 punti su 15 disponibili. Ieri a Firenze l’Udinese ha gettato alle ortiche due possibili gol di Lasagna andato a vuoto. Una paratona il portiere avversario l’ha fatta su un primo tiro in porta di Okaka parato di misura. I due gol peraltro che gol dell’Udinese sono stati fatti dal giocatore migliore in campo, appunto Okaka con la sua stupenda doppietta. I tre gol presi ingenuamente dall’Udinese non dovevano entrare e su questi errori il portiere di casa Nicolas non c’entra per nulla o quasi erano tiri che andavano controllati prima dalla difesa, che si rivela troppo debole, la quale pure ieri ha lasciato buchi spaventosi in ogni occasione di gol. E’ mancato Nuyting che è il migliore anche se 1 solo. Makonga non si è visto eppure è uno tosto.

Gotti anche ieri ha sbagliato squadra forse si pensava in Inghilterra con il Chelsea. Squadra insolitamente arzigogolata e lenta, questa Udinese, a differenza di altre partite, inutili i suoi proclami. Non vuole cambiare modulo e chiedo troppo tempo per farlo, le platee ormai sono stufe di queste storie, non prova neanche a parte i moduli a far in modo che i giocatori si trovino a loro agio in campo e calci a una palla li abbiamo dati tutti. Per dire che potremo sbagliare ma non troppo. L’Udinese ha fatto la partita alla Fiorentina, Siamo con Pereyra: non si possono prendere questi gol”.-Aggiungiamo in questo modo facile da strada. Arslan capace di troppi falli, Ouwejian solitamente molto bravo ieri era cadente,come mai?. Vanno adattati al loro ruolo e alle loro possibilità secondo qualità in base all’avversario da affrontare. Non si è visto nulla di questo. Gol per l’Udinese Okaka al 43 pt e 43’ st.- (buono per i criticoni biasimevoli su Okaka).- Il migliore in campo con il solito De Paul. E’ L’11’ del p.t. quando unqa disattenzione della difesa per mette il go0l di Castrovilli lasciato libero capace di tagliare tutta l’area e la porta. Gol dell’1-0 a Firenze facile facile e troppo vergognoso. Cosa c’è che lascia perplessi negli spogliatoi?…non vogtliamo pensare a nuove mele marce. Possibile? Comunque tra i giovani qualcosa non quadra… .

Al 13’ grossolano errore di Lasagna a un metro non di più della porta, possibile? Non ci crediamo, benché …ma troppi fatti strani e superficialità oltre a disattenzione e scarso, amor proprio. Il miglior Lasagna mai apparso in queste condizioni benché un Capitano di una squadra dovrebbe essere colui il quale in grado di condurre la squadra e il gioco in porto nelle migliori condizioni. Senza Lasagna sicuramente potremo vedere una squadra diversa?… . Capace di divisioni ?.. . Al 21’ pt Castrovilli offre una palla a Milenkovic ancora una volta lasciato libero da una difesa Udinese che non funziona e senza uno ne due insacco per il 2-0.Una vergogna il tutto da parte di una Fiorentina a dire poco quasi da serie B. Questi gli interrogativi. Sul flop di Lasagna De Paul aveva offerto l’occasione dopo che Dragowski aveva perso la palla dandola a Lasagna di piede e non di testa, comunque nulla di fatto. Al 36’ Lasagna si ripeterà con un nulla di fatto, spreco dello stesso su un pallone servito su piatto d’oro da Okaka, oggi il migliore in campo. Con l’ottimo De Paul l’Udinese finalmente si propone con una ottima azione arriva fino in fondo attraverso dribling e fantasie varie, spedisce un cross dal fondo il parole preso da Caceres che sbaglia su questa palla velenosa che fa arrivare a Okaka, il quale di testa, stavolta invia rabbiosamente la palla in rete e la bravura del portiere non basta. Al 61’ ancora Okaka avanza palla al piede presa sul corner di destra pervenutogli e colpisce il portiere cfhe fa un secondo miracolo sempre su Okaka. Pereyra riprende una palla sullo sviluppo de4l gioco e con un destro a giro finisce leggermente fuori. 71’ n Gotti attore di molti errori o orrori si voglia, inserisce Deulofeu che in un quarto d’ora non può certo ro0vesciare la partita comunque dopo le sostituzioni con uomini validi qualcosa di più si è visto,ma troppi errori. Lasagna chiiiii….????….

Basta Udinese mal messa in campo , spaventata e impaurita da un avversario inferiore per qualità, nel secondo tempo appena iniziato l’inserimento di Pussetto e Deulofeu da parte di un Mister preparato sarebbe stata cosa ritenuta almeno dovuta,invece le troppe attese e incertezze di qualcuno… . Con la Fiorentina 3 gol regalati sono eccessivi, la difesa va rifatta con esterni svegli e validi.

In settimana Udinese vs Vicenza in Coppa Italia pare con il turnover, vincerà il Vicenza? Vedremo tanto a Udine da troppo tempo nulla o quasi viene valorizzato per troppi motivi e mancata determinazione.